Varie

Un’alimentazione sana ed equilibrata a base di crocchette per il proprio amico a quattro zampe.

La crescita dei gattini è un argomento che sta molto a cuore agli amanti di questi magnifici animali e a chi decide di adottarne uno.

Ovviamente non tutti i gatti si sviluppano con la stessa velocità e non tutti necessitano dello stesso tipo di alimentazione, in quanto ogni razza ha le sue esigenze e le sue caratteristiche. È importante però capire quali sono le fasi principali, quali sono i bisogni dei gattini in ognuna di esse e come riuscire a supportare il processo della crescita con una corretta alimentazione. Offrirgli un’adeguata nutrizione è un elemento fondamentale che fa crescere i vostri gattini in modo sano, prevenendo l’insorgere di infezioni e malattie.

Anche i cibi da somministrare loro variano in base all’età. Le prime settimane dopo la sua nascita sono molto importanti e bisogna favorirne la crescita basando la sua alimentazione sull’assunzione di latte, sia esso materno o comprato appositamente per le sue esigenze. Piano piano, dopo qualche settimana, bisogna svezzarlo e insegnargli a nutrirsi con del cibo solido. Avvenuto lo svezzamento, sarà importante stabilire una dieta bilanciata, né troppo scarsa né troppo abbondante, che contenga i principali macronutrienti di cui necessita per soddisfare il suo fabbisogno giornaliero.

Tuttavia, le opinioni sono spesso divergenti: meglio affidarsi a degli alimenti umidi o a dei cibi secchi come i croccantini per gatti?

Cibo secco

Quando parliamo di cibo secco intendiamo le crocchette per gatti. Esse devono essere selezionate facendo molta attenzione agli ingredienti contenuti all’interno e, pertanto, è fondamentale leggere le tabelle nutrizionali apposte sulla confezione. I croccantini sono degli alimenti completi che, per essere di buona qualità, devono contenere almeno il 25% di proteine, il 5% di fibre, grassi per un valore che va dal 9% al 30%. È importante che contengano anche delle fonti vitaminiche, come la vitamina A e la vitamina D, fondamentali per far sì che le ossa dei gatti si sviluppino in modo robusto, e la vitamina B, che serve per i muscoli, il mantello e a garantire una buona dose d’energia. Inoltre, il cibo per gatti deve contenere anche i principali minerali, come ad esempio il magnesio, importante per l’assorbimento delle vitamine, e il calcio e il fosforo che favoriscono la crescita delle ossa. Nel caso in cui i croccantini contenessero dei cereali, bisogna prediligere il riso e l’orzo.

Se si scegliesse di basare l’alimentazione del proprio gatto sui croccantini, bisogna stare attenti a somministrargli un buon quantitativo di acqua, essendo un piatto molto poco umido.

Cibo umido

L’alternativa ai croccantini e al cosiddetto cibo secco sono le scatolette, ossia il cibo umido. Vengono chiamate così perché hanno un contenuto di acqua superiore ai primi e corrisponde a circa l’80%. Le scatolette sono fatte principalmente da carne o pesce, a cui sono aggiunti altri alimenti, come cereali, verdure, vitamine e sali minerali. Anche in questo caso è importante fare attenzione alle materie prime che vengono utilizzate per la preparazione di cibo in scatola, e favorire quelle che contengono alimenti freschi, di stagione e che siano povere di conservanti.

Generalmente i gatti vanno pazzi per il cibo umido perché è saporito e gustoso e permette di variare moltissimo la loro alimentazione, considerando la grande varietà di scatolette presenti sul mercato.