tuscia: tutte le info sul web
Turismo

Tuscia: i luoghi più affascinanti

Tra le più amate destinazioni della Tuscia e anche del Lazio vi è Bracciano, la cittadina che sorge sulle rive dell’omonimo lago.

La sua attrattiva principale è indubbiamente Castello Odescalchi, una fortezza risalente al XV secolo oggi aperto al pubblico.

Si possono visitare numerose sale, l’armeria, il granaio, le torri e ovviamente i suoi incantevoli giardini.

Esso ospita inoltre un museo, al cui interno vi sono collezioni di ceramiche preziose, mobili, armi e dipinti d’epoca Rinascimentale.

Coloro che amano il verde non possono non fare una passeggiata sulle rive del lago e addentrarsi all’interno del Parco Naturale Regionale di Bracciano – Martignano, dov’è possibile ammirare magici scorci naturali.

 

Tarquinia

 

Un altro borgo caratteristico della Tuscia è Tarquinia, anch’esso dall’aspetto medievale.

Si erge su un colle alto circa 130 metri e domina così sul verde territorio che la circonda.

Vale indubbiamente la pena visitare il Museo Nazionale Tarquiniese, dedicato all’evoluzione della civiltà etrusca.

Bellissimi i reperti custoditi al suo interno ma lo stesso palazzo che lo ospita è un’opera d’arte, la quale gli dona un fascino misterioso unico.

Imperdibile una passeggiata presso la Necropoli di Tarquinia, situata a circa un chilometro e mezzo dal museo.

Quando si parla di archeologia, è sicuramente uno dei siti più importanti d’Italia: si possono ammirare tombe con affreschi risalenti a oltre 2500 anni fa.

La maggior parte di queste si possono visitare a rotazione, mentre le altre sono visibili attraverso un vetro.

Ciò, tuttavia, non rende la visita meno magica ed affascinante.

 

Bomarzo

 

Anche Bomarzo, situato ad un paio di chilometri dal confine con l’Umbria, è un borgo della Tuscia che merita sicuramente di essere visitato.

Esso è conosciuto per il suo Parco dei Mostri, un luogo sicuramente unico nel suo genere.

Al suo interno potrai trovare delle sfingi, la Casa Pendente che ti farà perdere il senso dell’equilibrio, un tempio, un drago, un orco e molto altro.

Tuttavia, il vero mostro, simbolo del parco, è il Proteo, una grande maschera di pietra con occhi e bocca spalancati.

 

Le informazioni presenti in questo articolo sono state prese dal sito mytuscia.com