Edilizia

Quali sono i Bonus per acquistare una casa

Stai comprando una casa? Alt, fermati! Informati prima bene perché potresti aver diritto a dei bonus molto importanti. Sono delle agevolazioni che lo stato concede a chi si sta apprestando ad acquistare un immobile. Noi te ne diciamo qualcuno, in modo, magari, da farti fare mente locale.

Bonus prima casa

Questo bonus riguarda in particolare la prima casa e consiste in una riduzione delle imposte che vi si trova ad affrontare chi deve acquistare la sua prima abitazione. Ecco quali tasse vengono ridotte:

  • L’imposta di registro, da versare all’Agenzia delle Entrate, passa dal 9% al 2%;
  • Le imposte ipotecarie, catastali e di registro si fermano a 200€ come forfettario, se la casa è acquistata come successione oppure viene concessa come donazione;
  • Il credito d’imposta può essere detratto se la vendita della vecchia casa avviene entro un anno dall’acquisto della nuova;

Ricorda che non puoi, però, usufruire della prima casa se hai già approfittato del bonus una volta e se la casa che stai acquistando, appunto, non è la prima casa. Le categorie catastali comprese nel bonus prima casa sono notevole. Infatti, stiamo parlando di tutti gli immobili da A/2 fino ad A/11 (a eccezione da A/8 ad A/10).

Bonus verde

Una volta che hai acquistato casa e vuoi farci un lavoro, puoi approfittare del cosiddetto ‘Bonus verde’. Un incentivo statale per rendere più green il tuo appartamento. 

Infatti, è valido dal primo gennaio 2020 al 31 dicembre dello stesso anno e consiste in una detrazione fiscale del 36% per le spese sostenute in merito alla ristrutturazione di balconi, giardini e terrazzi.

L’attivazione del bonus verde si aggiungerà alle altre agevolazioni già presenti e ha un limite di spesa pari a 5mila euro.

Sismabonus

Il sismabonus è il diritto ad avere una detrazione del 110% per tutte quelle spese sostenute dal primo luglio 2020 al 31 dicembre 2021. C’è, però, una precondizione: cioè quella di stipulare una polizza assicurativa per coprire il rischio di eventi calamitosi.

Senza entrare troppo nel tecnico (in questo caso ti consigliamo di rivolgerti a degli esperti), la detrazione riguarda tutti quegli interventi che migliorano la stabilità sismica dell’edificio. 

C’è, però, l’opportunità anche di cedere il credito all’impresa di assicurazione: in questo caso, la detrazione passa dal 19% al 90%.

Bonus arredamento

Il bonus arredamento è una delle misure meno conosciute. E, per questo, l’abbiamo voluta inserire in questa guida. In pratica, consiste in una detrazione del 50% della spesa sostenuta per i lavori di ristrutturazione. 

C’è, però, un limite di spesa che arriva a 10mila euro. Inoltre, il bonus è rivolto soltanto a quei lavori di ristrutturazione edilizia che sono ammessi nel computo della detrazione fiscale.

Per quanto concerne il tracciamento dei lavori, è obbligatoria la segnalazione all’ENEA. Il bonus è valido fino a dicembre 2020 ma, con il Covid-19, chissà che il tutto non venga prolungato.

Ecco, ora sei pronto per acquistare casa e arredarla come meglio credi. Avendo tutto chiaro su quanto puoi risparmiare.