Salute

Qual è la differenza tra brufoli e acne?

L'acne è un tipo d'infiammazione delle differenti ghiandole pilo sebacee rilevate come pustole o lesioni acneiche visibile e allo stesso tempo turbanti. Queste sono manifestate per mezzo di azione di germi che insorgono nelle papule.

Quando il poro dove fuoriesce il pelo con il tempo si ottura questo si riempie poi di sebo o meglio di frammenti epiteliali delle cellule morte. All'esterno come potrete vedere appaiono di punti bianchi in cui questo tappo si può poi togliere facendo pressione del sebo e formando un punto nero.

Da vedere e molto brutto ma è meno pericoloso quando non provoca infiammazione, se invece succede che questo tappo formato rimane e il sebo tende ad accumularsi nel punto dove è concentrato il pelo, questa tende a tagliarne la guaina e favorire l'infiammazione.
Una volta che l'infiammazione è ben concentrato vanno a formarsi delle cisti o noduli. Stiamo parlando della acne che avviene anche in età adulta ma soprattutto adolescenziale e si concentra nella parte del viso, del collo e delle spalle più o meno dove sono concentrate le ghiandole sebacee.

I brufoli e le sue cause

Diversamente, i brufoli vengono chiamati anche foruncoli e la loro causa principale è dovuta un'infezione batterica che coinvolge poi un'infiammazione per mezzo di follicoli piliferi e soprattutto per il tessuto peri follicolare.

Vengono conosciuti come brufoli e si concentrano a gruppo per mezzo di una protuberanza arrossata e dalle diverse dimensioni piene di pus nella loro parte superiore. Questi si formano nella parte delle ghiandole grado di produrre sebo e sono formati da una sostanza di tipo grassa e abbastanza unta.

È opportuno sapere che il sebo svolge un'azione protettiva all'interno della pelle e succede che sono in grado di coprirla con uno strato sottile che ha la capacità di nutrire idratare, ma allo stesso tempo di lubrificare e dare più elasticità alla pelle.

Accorgimenti per i brufoli

Vi sono alcuni rimedi da adottare in caso del insorgenza di brufoli che possono essere di diverse dimensioni intanto la prima cosa da fare è capire e valutare ogni tipo di impatto di tipo metabolico dell'alimentazione, perché questi potrebbero provocare un aumento glicemico.

Altro procedimento è quello di contrastare ogni tipo di insorgenza con l'idratazione quindi a portare al proprio stato fisico una buona presenza d'acqua. Per l'individuo ebbene sì capire anche se ci sono delle allergie in atto per esempio quale alimentari.

È opportuno anche non truccarsi o meno applicare un trucco leggero per tenere il meno possibile la pelle a contatto da queste sostanze di tipo cosmetica e soprattutto utilizzare sempre dei detergenti di tipo delicati.

Ovviamente con l'aiuto del medico capire anche se i brufoli siano la causa dei contraccettivi ormonali, e fare attenzione anche alle depilazioni e i trattamenti con pomate specifica. È bene quindi esfoliare di tanto in tanto la pelle con appositi scrub o peeling chimici ed evitare anche rimedi fai da te.

Rimedi contro acne

Anche con l'acne è possibile intervenire sulla cute grassa per mezzo delle ghiandole sebacee che si sono infiammate e generano dei pori dilatati. Ovviamente non si può ricorrere anche a questa causa con trattamenti a base di rimedi naturali ma occorre grazie all'impegno di uno specialista capire quale trattamento sia più efficace al fine di riportare ogni tipo di equilibrio a un determinato livello epatico e soprattutto intestinale.

È bene anche capire se ci siano dei disordini di tipo normali nell'età pubertà è mestruazioni. A volte è bene capire anche le proprie condizioni psicologica che potrebbe essere una delle cause più scatenanti legate alle tensioni, alle preoccupazioni e soprattutto alle ansie che vengono assorbite dalle ghiandole surrenali.

Un rimedio importante potrebbe essere acquistare dei prodotti di tipo erboristeria in grado di agire come dei calmanti a livello del sistema nervoso centrale, ovviamente sempre con l'aiuto di uno specialista in materia.

alp