Finanza

Ripple o Ethereum: cosa conviene?

Dalla nascita delle criptovalute con il Bitcoin nel 2009, a opera di Satoshi Nakamoto, il mercato degli investimenti in questo settore è diventato sempre maggiore. Le caratteristiche di questo mercato (digitalizzazione, decentralizzazione e anonimato) sono tali da rendere questo sistema d’investimento sempre più influente sulle transazioni a livello mondiale.

Dalla loro prima creazione a oggi, infatti, esistono 52 criptovalute.

È possibile seguirne in modo diretto l’andamento all’interno del mercato, per decidere quale sia il momento giusto per investire e la valuta migliore su cui orientarsi.

Nel panorama dei siti specializzati che si occupano del settore, come Bitvavo https://bitvavo.com/it, si possono avere le informazioni in tempo reale sull’andamento di ciascuna di esse. Questa opportunità rende possibile avere una visione d’insieme del mercato e di diversificare gli investimenti in base agli andamenti e alle previsioni.

In questo momento, tra le più interessanti criptovalute emergono Ripple ed Ethereum, nata nel 2015.

Come è possibile orientarsi per scegliere il giusto investimento?

Ci sono due aspetti da considerare nel momento in cui si intende investire in criptovalute e si deve scegliere se orientarsi verso l’acquisto di ripple (XRP) o se comprare ethereum (ETH).

Si tratta della:

  • Capitalizzazione
  • Ricerche su Google Trends

La capitalizzazione

All’inizio dell’anno scorso, Ripple era la seconda criptovaluta in termini d’importanza e di capitalizzazione dopo il bitcoin.

A oggi, invece, è stata superata da Ethereum. La quota di capitalizzazione realizzata da ETH supera XRP approssimativamente di 4 miliardi di dollari attestandosi a un livello di circa 17 miliardi e mezzo.

Ricerche su internet

La quantificazione delle ricerche online viene fatta da Google Trends. Mostra un andamento non uniforme che si diversifica all’interno delle aree geografiche.
A riguardo del quantità delle ricerche effettuate, Ripple si attesta in posizione di rilievo nell’Oceania e nei Paesi anglosassoni, ma Ethereum acquisisce un volume maggiore in America Latina e in alcuni dell’est.

Cosa conviene comprare tra Ripple ed Ethereum?

Anche queste indicazioni sono importanti per decidere in che modo investire.

In ogni caso, a oggi, Ethereum sembra essere la scelta di maggiore interesse per la forte tendenza al consolidamento dei livelli di capitalizzazione. Le quotazioni sembrano stabilizzarsi su una tendenza positiva ancora per i prossimi mesi. Per Ripple si osserva, invece, un andamento in controtendenza.

Il mercato delle criptovalute è in continuo movimento, ma in base alla situazione attuale, le previsioni di crescita dell’Ethereum sembrano avere una solida propensione al rialzo.

Nell’ambito degli investimenti siamo abituati a inversioni di tendenza che possono modificare l’andamento del mercato. È quindi consigliabile cavalcare l’onda del trend odierno per poter portare a frutto delle operazioni speculative nel momento in cui queste offrono maggiore sicurezza negli investimenti.