Edilizia

Pitture per esterni: le caratteristiche da valutare prima di sceglierle

Quando si deve procedere a tinteggiare la facciata di una casa o edificio, bisogna tener presente che le pitture per esterni si presentano con tantissime tipologie a seconda del tipo di struttura da tinteggiare, pertanto dovrà essere scelta quella più adatta, che può garantire risultati perfetti, che siano compatibili con le caratteristiche di quella parete.

Quando si parla di pitture per mura esterne, si deve fare attenzione, prima di tutto, a scegliere quella che sia compatibile con il supporto murario, ma questo elemento non è l’unico da tenere in considerazione.

Un altro consiste nel valutare anche la facilità di applicazione, ma non si deve sottovalutare il fatto di optare per una vernice che garantisca anche una certa uniformità nel colore.

I fattori da valutare sono quindi differenti ed è bene analizzarli con attenzione, prima di scegliere la pittura adatta per quella determinata tipologia di edificio.

Pitture per esterni: gli elementi da considerare

Quando si parla di pitture per esterni si intende indicare delle pitture che devono avere determinate caratteristiche, come ad esempio una certa resistenza agli sbalzi di temperatura e anche alla possibile azione erosiva degli agenti atmosferici.

In realtà si deve valutare anche la facilità con cui può essere applicata quella pittura, oppure si deve verificare che possa garantire un certo tipo di colorazione, che può essere omogenea o meno, ma non solo.

Importantissimo anche il fatto che riesca a resistere alle possibili aggressioni da parte di muffa, alghe, batteri o anche virus.

Questo si può ottenere se la pittura possiede capacità traspiranti e se contemporaneamente è anche impermeabile.

È il ristagno dell’acqua sulla parete, infatti, a causare diversi problemi di umidità e anche possibili macchie sul muro, con conseguenze che poi possono diventare anche disastrose per la struttura.

Ci sono però anche altri elementi che una pittura per esterni deve possedere, oltre a quelli indicati.

I fattori più importanti

Una buona pittura deve anche rispondere alle normative e soprattutto deve aderire bene al supporto murario, quindi si deve valutare quale tipologia scegliere, anche in base alle caratteristiche di quest’ultimo.

In alcuni casi, per ottenere certi tipi di colori oppure per fissare bene la pittura al supporto del muro, si deve ricorrere anche al fondo per pittura a calce.

Tale tipo di pittura è perfetta per poter essere applicata su edifici storici o di pregio e riesce a proteggere bene le pareti dall’umidità.

Oltre a tutti questi fattori, si dovrà anche valutare se la pittura può garantire un colore vibrante, uniforme, liscio oppure se sarà più adatta per colorazioni di tipo ruvido.

Insomma, la scelta dovrebbe sempre essere affidata ad un esperto, anche perché come si è visto, sono davvero molto numerosi gli elementi che devono essere valutati.

È molto importante inoltre scegliere la giusta tipologia di pittura per esterni, anche perché le facciate degli edifici sono quelle più esposte all’azione corrosiva degli agenti atmosferici, all’umidità e soprattutto rischiano di rovinarsi, se non viene usata la giusta pittura.

Da non sottovalutare poi il fattore estetico: se la pittura aderisce bene al materiale sottostante, il risultato sarà di gran lunga migliore.