ecommerce
Tecnologia

Gestionale per ecommerce, un aiuto per la gestione del negozio online

La gestione di un ecommerce non è così semplice come si può pensare. Questo errore di valutazione è stato fatto da molti imprenditori che hanno deciso di spostare sul web il loro business aprendo un ecommerce. Ben presto, dopo i primi intoppi, si sono però resi conto che gestire un ecommerce, ancor più se si ha anche un negozio fisico, è una cosa molto complessa dal punto di vista prettamente organizzativo. Bisogna infatti badare al magazzino, alla logistica, alla fatturazione, tutte attività che richiedono determinate competenze. Fortunatamente oggi la tecnologia ci viene in aiuto con una serie di gestionali, ma come si fa a scegliere il gestionale per ecommerce migliore?

Gestionale per ecommerce a cosa serve

Prima di parlare del gestionale per ecommerce partiamo da una riflessione: chi compra online desidera avere il suo prodotto entro brevi tempi e senza intoppi. Tutto quello che è una spedizione in ritardo, un pacco imballato male, un prodotto sbagliato rispetto al proprio ordine, non è altro che un fastidio per l’utente che quindi, con tutta probabilità, non effettuerà più alcun acquisto in quel negozio.

Per garantire un servizio impeccabile, però, c’è bisogno di essere ben organizzati e per esserlo non si può fare tutto da soli. La gestione del magazzino, per esempio, è parte integrante del core business per un’ecommerce. Come si deve gestire dunque il magazzino? La prima riflessione da fare è se per la nostra attività sia più conveniente una gestione diretta o indiretta, quindi se ci occorre o meno un magazzino fisico.

ecommerceLa seconda opzione, la gestione diretta, comporta un notevole dispendio di risorse perché logicamente occorre un locale del quale dovremmo pagare l’affitto e le relative utenze e si dovrà mettere in conto un anticipo anche consistente per l’acquisto della merce che andrà poi rivenduta. I prodotti dovranno poi essere organizzati anche in base allo spazio disponibile. Tutte le informazioni sul magazzino devono essere gestite.

Bisogna conoscere quanti pezzi sono rimasti, bisogna fare un inventario, bisogna contare i resi, insomma, in poche parole occorre un programma che ci aiuti a lavorare nel migliore dei modi, ma qual è il miglior software ecommerce? in commercio ne esistono diversi e forse sarebbe meglio parlare di migliore gestionale per le proprie esigenze piuttosto che in assoluto.

Come scegliere il gestionale

La prima cosa da fare, quindi, è cercare di capire quali sono le nostre esigenze. Serve una gestione del magazzino? Serve una sincronizzazione con i marketplace perché abbiamo deciso di vendere anche su Amazon ed eBay? Serve un gestionale per le fatture e uno per le spedizioni? Insomma, vanno fatte tutte queste riflessioni.

Di sicuro il vantaggio di avere un magazzino fisico è che la vendita viene interamente gestita da noi, dobbiamo semplicemente organizzarci in modo da avare sempre tutto sotto controllo.

I rischi di una cattiva gestione, come abbiamo accennato prima, possono nuocere anche gravemente al negozio che, nel giro di breve tempo, inizierebbe ad avere una cattiva reputazione sul web. A quel punto sarà davvero molto difficile riuscire a rimettere il nostro business sul mercato in modo competitivo.