Finanza

Come funzionano le coppie di valute nel Forex

Il Forex Trading è sostanzialmente la compravendita di valute internazionali, valute che sono sempre prese in considerazione a coppie. Il concetto di “coppia di valute” è fondamentale per iniziare ad operare nel settore finanziario come un professionista e insieme a ForexKata cercheremo come funzionano i tassi di cambio.

Le transazioni nel Foreign Exchange Market avvengono rigorosamente in coppie di valute altrimenti dette tassi di cambio. In sostanza, un operatore sceglie una coppia e mentre acquista una delle due valute, contemporaneamente vende l’altra, al prezzo di mercato.

Per ottenere profitto il trader deve sperare nella crescita futura del valore della valuta acquistata rispetto al valore di quella venduta. In questo modo, rivendendo la moneta che prima aveva comprato, potrà guadagnare sfruttando la differenza nel tasso di cambio. Questo significa comprare ad un prezzo più basso per poi vendere ad un prezzo più alto.

Per chiudere la sua posizione il trader dovrà fare un’operazione contraria alla prima. Facciamo un esempio, se compro 100.000 dollari e li pago 90.000 € dovrò poi vendere 100.00 dollari quando il loro valore sarà superiore a 90.000 €.

Le valute più scambiate nel Forex

Il dollaro statunitense è senza dubbio la valuta più tradata. Subito dopo viene l’Euro indicato con la sigla EUR, lo Yen giapponese o JPY, la Sterlina inglese o GBP e il Franco svizzero indicato con il simbolo CHF, anche se quest’ultimo sta gradualmente perdendo il suo ruolo di moneta forte. A completare il quadro abbiamo le valute oceaniche, i dollari australiani e neozelandesi, indicati rispettivamente con i simboli AUD e NZD.

Ma come abbiamo già visto, le valute non vanno considerate singolarmente, ma sempre in coppia. Perciò i tassi di cambio più scambiati, anche detti majors, sono:

  • USD/EUR
  • GBP/USD
  • USD/JPY
  • USD/CHF
  • AUD/USD
  • NZD/USD

Come variano i tassi di cambio

Parliamo ora di due concetti fondamentali per comprendere il Forex Trading: la domanda e l’offerta, le due componenti che influenzano e dominano tutti i passaggi della compravendita di beni e servizi.

Come in qualsiasi mercato, anche nel Forex, i prezzi salgono quando lo strumento ha una grande domanda, mentre quando sale l’offerta, i prezzi scendono. Ci sono poi altri altri elementi esterni al mercato ma strettamente collegati che si riflettono sulla quotazione, ma non li analizzeremo in questa sede.

E fin qui niente di complicato, ma i tassi di cambio hanno due prezzi: il prezzo di vendita e il prezzo di acquisto. Questo perché sono composti da due elementi, valuta al denominatore e valuta al numeratore. Il differenziale di questo prezzo è chiamato spread e rappresenta la percentuale che viene incassata dall’intermediario finanziario, il broker.