abitudini alimentari
Cibo e nutrizione

Come dimagrire senza cambiare le proprie abitudini alimentari

Uno dei problemi che quotidianamente affliggono gli italiani è quello di dimagrire. I cambiamenti del proprio fisico, e la vista della bilancia, oltre all’impossibilità di tornare ad indossare abiti acquistati in precedenza, sono problemi che sono comuni a donne e uomini. Perdere peso è anche una necessità legata alla salute e molte persone si rivolgono quindi a dietologi e nutrizionisti, mentre molti si lasciano sedurre da alcune diete proposte sui giornali e sui social network che assicurano dimagrimenti rapidi e senza problemi collaterali, ma in molti casi rimangono deluse. Vediamo insieme come è possibile dimagrire senza effettuare una dieta, ma solo con una serie di cambiamenti nella propria routine quotidiana che daranno una svolta alla situazione in modo positivo.

Le strategie per dimagrire

Applicando alcune semplici strategie è possibile avere un miglior piano alimentare e grazie a questo riuscire a dimagrire senza doversi sottoporre a dei regimi ipocalorici ed a volte pericolosi per la salute. Anche se una alimentazione corretta è sempre importante quando si vuole perdere peso, per ottenere dei buoni risultati si possono scegliere strategie diverse. Quelle che sono spesso indicate come “diete miracolose”, non sono consigliabili e molte persone infatti dopo un breve periodo hanno constatato che i risultati non erano quelli previsti. Al contrario, sono sufficienti alcune piccole modifiche alla alimentazione giornaliera, accompagnate da altre strategie per ottenere dei risultati permanenti di grande soddisfazione per tutti. Usando questo metodo al corpo vengono forniti soltanto i nutrienti necessari e questo comporta non soltanto di evitare appesantimenti ma anche di avere degli ottimi livelli sia di energia della mente che fisica. Per dimagrire senza diete è fondamentale cambiare la propria mentalità rispetto all’alimentazione. Molte persone infatti mettono in relazione la parola “dieta” con dei piani alimentari “restrittivi” con i quali si dovrebbero perdere i chili superflui nel giro di alcune settimane. Questi modelli alimentari sono invece dannosi ed in molti casi provocano quello che è conosciuto come “effetto yo-yo”, fortemente indesiderato e che causa il recupero dei chili persi, proprio a causa dei deficit nutritivi di cui ha sofferto il corpo. Per una buona dieta la cosa fondamentale è quella di seguirla permanentemente e farla diventare parte del proprio stile di vita. I pani alimentari giusti tengono sotto controllo le calorie pur includendo tutti i tipi di nutrienti, senza cadere negli eccessi.

Mangiare più spesso e fare colazione tutti i giorni

Uno dei segreti più importanti per mantenere attivo durante tutta la giornata il metabolismo è quello di fare 5 o 6 pasti. In questo modo invece di consumare tre piatti abbondanti, le porzioni da mangiare vengono suddivise in quantità da mangiare ogni 3 o 4 ore e si mantengono stabili i livelli di glucosio, oltre a ridurre l’ansia di cibarsi, eliminando in questo modo gli eccessi. Una cosa da non fare assolutamente è quella di saltare la colazione, con la scusa di un risparmio di calorie, e quindi ogni giorno è necessario che la colazione sia completa e che consista almeno nel 25% del proprio fabbisogno calorico dell’intera giornata. Nel momento della colazione si devono evitare sia il caffè che la pasticceria di produzione industriale e scegliere invece delle soluzioni più sane come ad esempio lo yogurt naturale, la frutta e la verdura, l’avena, la frutta secca, i cereali integrali e la fesa di tacchino.

Aumentare il consumo di acqua ed evitare quello dello zucchero

Da sempre l’acqua rappresenta la migliore fonte di liquidi per il nostro organismo e quindi se ne deve bere un quantitativo importante anche quando non si è in presenza di una dieta. L’acqua infatti oltre ad idratare il corpo, favorisce anche altri processi importanti e nello stesso tempo contribuisce ad eliminare sia i liquidi in eccesso che le sostanze di “rifiuto” presenti nel nostro organismo. L’acqua inoltre serve come calmante della fame emotiva. I cibi che contengono grandi quantità di zuccheri sono sicuramente deliziosi e quindi possono creare delle dipendenze, per cui la loro assunzione deve essere limitata. Gli zuccheri sono una sostanza che incide in maniera importante sulla comparsa di disturbi metabolici del corpo come il sovrappeso ma anche il diabete, per cui si deve evitare di aggiungerlo ai cibi e cercare di capire i quantitativi che sono presenti all’interno di cereali per la colazione, marmellate, dolci, caramelle ed altra pasticceria industriale, succhi di frutta, bibite, spremute, thè e acque aromatizzate.

Consumare più proteine e praticare attività fisica

Ogni salutare programma di alimentazione per dimagrire non può prescindere dall’assunzione di proteine, macronutrienti che hanno la capacità di aumentare la massa muscolare, intervenire sul metabolismo e regolare anche l’attività di una serie di ormoni. Le proteine sono contenute in alimenti come le carni magre, il prosciutto crudo, il pesce, le uova, i legumi e la frutta secca. Insieme all’assunzione di proteine è fondamentale l’attività fisica svolta in modo regolare, che permette anche un miglioramento del benessere generale di chi la pratica.