come arredare ufficio senza spendere una fortuna
Varie

Come arredare l’ufficio senza spendere una fortuna

Arredare un ufficio con gusto e creatività senza spendere una fortuna è una missione più che possibile. Selezionare arredi utili e di buona qualità senza arrivare a costi esorbitanti è importante per dare la giusta immagine all’ambiente. Prima di passare allo shopping però sarebbe conveniente conoscere quali sono gli arredi utili per rendere piacevole un ufficio.

L’arredo è un biglietto da visita

L’arredamento è il primo biglietto da visita dell’azienda, per ricevere clienti, utenti o fornitori in un contesto comodo e accogliente. Ma l’ufficio per necessità deve essere anche funzionale, per potersi concentrare come si deve sul lavoro. Sarà perciò la disposizione di scrivanie, scaffali, armadi e complementi d’arredo vari a definire la personalità dell’ambiente.

Le scrivanie

Il punto di partenza per l’arredo di un ufficio è senza dubbio la scrivania, indiscussa protagonista della stanza. Senza spendere cifre eccessive, è possibile orientarsi tra modelli di legno oppure di vetro. Se l’ambiente non è particolarmente spazioso oppure deve ospitare più postazioni, bisogna fare attenzione alle dimensioni delle scrivanie, che non devono essere troppo ingombranti.

La praticità prima di tutto. Per cui si sceglie in base alle proprie esigenze di lavoro: un computer sul tavolo, scanner, telefono, spazio a sufficienza per carte, faldoni e documenti vari. A lato della scrivania per una maggiore comodità si possono inserire anche delle cassettiere in cui sistemare documenti o cancelleria di scorta. Meglio ancora se munite di rotelle, per poterle trasportare senza problemi da un ufficio all’altro.

Le sedie da ufficio

Dopo le scrivanie, in ordine di importanza ci sono le sedie. Trascorrendo tante ore seduti al lavoro, le sedute devono essere comode, confortevoli ma soprattutto ergonomiche. Non è indispensabile spendere una fortuna per questo tipo di poltrona. È possibile acquistarne di buona qualità ma anche piuttosto economiche, proprio come accade per le sedie da gaming che utilizzano gli appassionati di videogames. In commercio si trovano di vario tipo: con schienale basso, alto con o senza il poggiatesta. Inoltre il tessuto dovrebbe essere traspirante per evitare un’eccessiva sudorazione della schiena durante i mesi estivi.

L’illuminazione nell’ambiente di lavoro

Passando all’illuminazione dell’ufficio, la visibilità buona per chi lavora è fondamentale. La luce non deve essere accecante perché provocherebbe soltanto fastidio. Al tempo stesso non deve essere scarsa perché si affaticherebbe la vista con una notevole improduttività lavorativa. L’apporto della luce naturale va valutata in partenza, per sapere come sfruttarla al meglio collocando i punti luce nei posti più idonei. Bisogna fare attenzione anche ai vari tipi di illuminazione tenendo conto soprattutto del risparmio energetico.

Gli accessori

Una volta predisposti gli arredi principali, rimanendo nell’ottica del risparmio mescolato alla funzionalità, si passa agli accessori. Per svolgere al meglio le proprie mansioni in ufficio è indispensabile lavorare in un ambiente in ordine. Portadocumenti e raccoglitori da riporre sulle mensole o all’interno degli armadi renderanno l’ufficio ben organizzato. Le scrivanie saranno sempre pulite avendo a portata di mano dei cestini colorati di plastica o metallo per gettare le carte che non servono più. E ancora si può arredare l’ambiente con elementi pratici e accoglienti, come appendiabiti o portaombrelli. Per mettere a proprio agio collaboratori ed eventuali ospiti esterni.