Burraco
Giochi

Burraco a tre giocatori: come funziona

Il Burraco è un gioco di carte oggi famoso e conosciuto in tutto il mondo. Proveniente dal Sud America e derivato dal pinnacolo e dalla canasta, è approdato in Italia nella seconda metà degli anni ottanta.

La sua grande semplicità nella versione base, e al contempo, la possibilità di attuare molteplici strategie di gioco, lo hanno reso talmente popolare che è divenuto, in breve tempo, il gioco di carte del momento. Ha appassionato senior e junior di entrambi i sessi, scalzando con facilità i tradizionali passatempi di una volta, come scopa, briscola e tressette.

La facilità con cui reperire giocatori, pronti a devolvere la propria quota d’iscrizione, ha spinto gli enti benefici, tra cui, Croce Rossa, Lions, Rotari, Advar, ad appoggiarsi ai circoli per organizzare eventi, talvolta prestigiosi ed eleganti, che coniugano il divertimento del gioco alla beneficenza.

Nel tempo si sono sviluppate diverse varianti del gioco, si può giocare da 2 a 4 giocatori, e lo scopo è quello di comporre delle combinazioni di minimo 3 carte (tris oppure scale) e di calare tutte le 11 carte di partenza.

Parliamo ora della variante con 3 giocatori. La particolarità consiste nel fatto che le coppie si formano solamente durante il gioco e possono essere diverse ad ogni smazzata, questo non permette la solita disposizione frontale tra compagni. Altra caratteristica sta nella formazione dei due pozzetti, infatti uno sarà da 18 carte, l’altro da 11 carte, mentre ad ogni giocatore vengono distribuite le solite 11 carte.

Quelle rimaste al mazziere, dopo la creazione dei pozzetti e la distribuzione ai giocatori, vengono poste sopra quelle rimaste al giocatore alla sua destra formando il “tallone”. A questo punto si gira la prima carta del tallone e si comincia.

Il gioco procede come nella versione a 2 giocatori, ognuno gioca per conto proprio, prendendo carte dal tallone o dal monte degli scarti, aprendo nuovi giochi o aggiungendo carte ai giochi già sul tavolo. Il primo giocatore che chiude prenderà il pozzetto da 18 carte. I giocatori rimanenti diventano compagni, uniscono i loro giochi per prendere il pozzetto da 11 carte e giocano contro il giocatore singolo.

Da qui in poi si procede come per la versione classica del gioco, finché o la coppia o il giocatore singolo, non chiuderanno una seconda volta, sempre, chiaramente, avendo fatto prima almeno un Burraco.

Per il calcolo del punteggio, l’unica differenza è che il giocatore singolo avrà tutti i punti totalizzati, mentre la coppia dovrà dividersi equamente il punteggio. La strategia di gioco è tatticamente uguale alla versione a 2, ognuno eviterà di mettere sul tavolo i propri giochi in modo da non fornire informazioni agli avversari. Tutto cambia dopo che il pozzetto da 18 viene preso, a questo punto il giocatore singolo continuerà a giocare nascosto e i due in coppia dovranno giocare scoperti, ma con il vantaggio di passarsi le carte almeno in un verso. Il traguardo dei 1505 punti determina la vincita della partita.

Comunque, che sia a due, a tre o a più giocatori, il gioco del Burraco permette a tutti gli appassionati di staccare la spina e di passare un po’ di tempo in spensieratezza con gli amici, distogliendo l’attenzione dalla quotidianità della vita e dalle fatiche di una giornata di lavoro. A tal fine le versioni online del Burraco (ad esempio il sito Burraconline), sono l’ideale.