migliori-tende-a-caduta
Casa e immobiliare

Tende a caduta: vantaggi e quando usarle

Tra le tende da sole più comuni, quelle a caduta sono tra quelle maggiormente utilizzate, soprattutto quando si tratta di finestre e balconi.

Sono modelli semplici e versatili, sia per l’utilizzo che la facilità di montaggio. Inoltre, sono tra le più economiche e tra le migliori per rapporto qualità-prezzo.

Offrono un grado di protezione dal sole adeguato e sono perfette quando vengono installate in balconi completi di parapetto, così da assicurare un totale schermo sia dal sole che dalla pioggia e dal vento.

Per questo motivo, le troviamo molto spesso nei condomini, dove c’è sempre bisogno sia di privacy che di protezione dai fattori esterni. Vengono installate soprattutto nei balconi, così da trasformarli in ambienti dove trascorrere del tempo, mangiare e stare con gli amici.

I vantaggi delle tende da sole a caduta

Come accennato, le tende da sole a caduta hanno diversi vantaggi, a cominciare dal loro costo molto economico. Tuttavia, ciò che le rende tra i modelli più apprezzati e acquistati è la possibilità di differenziarne la struttura, a seconda delle necessità personali.

Una tenda a caduta, infatti, può essere completa di braccetti regolabili e ganci con i quali fissarla al muro, al soffitto o perfino al pavimento, in base alle esigenze. Per tenerla al sicuro a mantenerne la qualità a lungo, si può anche aggiungere un cassonetto di protezione, dentro al quale conservarla quando non la si usa.

Inoltre, può avere le guide laterali, così da renderne l’utilizzo facile e immediato anche negli spazi più ampi come terrazze e giardini. Tuttavia, il modello più usato è quello base, ovvero a caduta verticale, in cui il telo della tenda scende e finisce all’interno del tubo, rimanendo comunque teso così da resistere al vento senza rovinarsi.

Quando usare le tende a caduta

tende-a-caduta

Le tende a caduta sono tra le più utilizzate e comuni, soprattutto nelle abitazioni dei condomini dove c’è bisogno di riparare un balcone o migliorare la propria privacy. Si montano con estrema facilità e assicurano una durevolezza importante, nonostante siano quasi costantemente soggette agli eventi esterni.

I modelli a caduta verticale sono particolarmente consigliati quando si possiede un balcone piccolo, dove non ci sarebbe lo spazio per installare una struttura laterale. In questo senso, sono perfette per valorizzare quegli spazi esterni che vengono usati poco perché scomodi e troppo angusti.

Questo tipo di tenda permette al telo di rimanere in tensione continua e di proteggere, quindi, sia dal sole che dalla pioggia e dal vento, coprendo completamente lo spazio esterno, se questo è munito di parapetto.

Proprio per questo motivo, le tende a caduta devono essere costruite con materiali molto resistenti, come quelli sintetici, oppure, come ormai diventata consuetudine presso molte aziende, con stoffe lavorate ad hoc e in grado di durare nel tempo, resistendo a ogni intemperia.

Le tende a caduta verticale sono utili anche quando si devono coprire le porte finestre della propria abitazione, soprattutto se queste sono particolarmente esposte al sole durante il giorno. In questo caso, la struttura viene ancorata al pavimento, ma il movimento rimane comunque verticale, dall’alto verso il basso.

Infine, tra le migliori tende da sole a caduta ci sono quelle con le guide laterali, perfette per essere installate in spazi ampi come terrazze, giardini o porticati. Se si decide di installare questa tipologia di tende a caduta, è necessario abbinarla a un’adeguata areazione, così da non trasformare la terrazza o il balcone in una sauna.

In questo modello, il telo viene posto nella parte superiore della struttura che, a sua volta, è fissata a soffitto o a parete. La sua principale utilità è che la tenda può essere regolata a seconda delle esigenze, abbassandola o alzandola in base al sole o alla pioggia.

v