Eventi

Progettare un evento durante la pandemia

In seguito all’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus che ha colpito l’Italia ed il mondo negli ultimi mesi, anche il settore del divertimento e dell’intrattenimento ha subito delle profonde battute d’arresto.

Molti avvenimenti ed eventi sono stati annullati proprio nel rispetto delle normative anti-Covid, che hanno fatto sì che il contagio venisse limitato attraverso la chiusura di tutti quei locali e di tutte le attività che potevano causare assembramenti, e quindi incrementare la diffusione del virus stesso.

Oggi però è possibile progettare un evento nonostante l’emergenza non sia completamente rientrata, grazie anche al fatto che le aziende che organizzano eventi hanno riconvertito la loro attività da live a web; non a caso il portale https://www.limitless-solutions.it/ da sempre sviluppa e ricorre all’uso di tecnologie e tecniche d’avanguardia mettendoli al servizio della creazione di progetti di comunicazione e culturali.

Progettare un evento: gli step da seguire

Anche se in molti fanno fatica a crederci, è possibile organizzare un evento in questo periodo di pandemia adottando ovviamente i dovuti accorgimenti al fine di poter garantire sicurezza ai partecipanti.

Da qualche giorno a questa parte molti eventi, tra cui fiere e mostre, stanno riaffiorando di nuovo dopo un periodo di lungo silenzio che tutti abbiamo vissuto sulla nostra pelle.

Ovviamente la prima regola è quella di assicurare il giusto distanziamento tra le persone e far sì che gli spazi siano grandi in maniera tale da garantire l’afflusso di più persone senza creare assembramenti pericolosi.

In base a quanto stabilito dalla legge, il distanziamento personale tra un individuo e l’altro deve essere almeno di 1 metro, e quindi gli spazi destinati a tali eventi dovranno garantire il mantenimento di questa distanza e stabilire quanti posti riservare alle persone senza creare episodi di affollamento all’entrata o all’uscita, o creando dei percorsi adatti in grado di distribuire in maniera più fluida l’ingresso e l’uscita presso tali strutture.

Inoltre, in base a quanto dichiarato dall’OMS, anche e soprattutto durante questi eventi, bisognerà indossare obbligatoriamente i dispositivi di protezione individuale, ovvero la mascherina.

Chi si occupa dell’organizzazione di eventi, dovrà anche predisporre dei punti presso i quali saranno messi a disposizione del pubblico degli igienizzanti per le mani e anche eventuali contenitori volti a raccogliere le mascherine utilizzate.

Ci si dovrà attenere anche all’obbligo di disinfettare ogni oggetto ogni qualvolta questo verrà toccato da una persona, e bisognerà disporre dei rivelatori di temperatura presso ogni ingresso, in modo da eliminare la possibilità di far accedere individui infetti in questi settori.

È molto importante garantire un’assoluta pulizia del locale che ospiterà l’evento ogni volta che le attività saranno concluse, e far sì che l’aria venga cambiata più volte, soprattutto qualora siano occupati degli ambienti chiusi.

È fondamentale inoltre tenere un registro sul quale bisognerà annotare tutti i dati personali degli ospiti presenti (nome, cognome, numero di telefono), in modo tale da poter rintracciare agilmente le persone qualora vi fossero degli episodi di positività fra coloro che hanno partecipato all’evento.

Che cosa si intende per evento ibrido

È da poco in circolazione quello che viene definito evento ibrido, ovvero una nuova tipologia di svago che fa sì che una determinata cerimonia avvenga in parte fisicamente e in parte tramite connessioni virtuali, in modo che più persone lontane possano presenziare all’evento senza recarsi sul posto.

Ciò comporta molti vantaggi in quanto il numero dei partecipanti viene drasticamente ridotto, e al tempo stesso non esistono barriere che possano precludere questa possibilità a chi non si può recare presso l’evento desiderato.

Sotto un altro punto di vista l’evento potrebbe ottenere più importanza per quanto riguarda il settore dei social, e allo stesso tempo si potrebbe continuare ad esercitare questa forma di divertimento senza infrangere la legge.

Ovviamente esistono anche dei limiti in quanto la comunicazione potrebbe essere disturbata e bisogna cercare un modo che possa coinvolgere attivamente anche coloro che presenziano all’evento in maniera virtuale.