lavorazione meccanica della lamiera
Tecnologia

Piegatrici per lamiere: quali modelli esistono

Le piegatrici per lamiere, come si può intuire dal nome, sono dei macchinari che hanno come finalità quella di conferire una determinata curvatura alle lamiere metalliche, e un’operazione come questa sa rivelarsi importante in molti diversi contesti: tali macchinari sono presenti in industrie di molte diverse tipologie, e non si potrebbe prescindere dal loro utilizzo per produrre articoli di molti diversi tipi.

Le piegatrici per lamiere sono accomunate dal medesimo obiettivo, ma possono presentare delle caratteristiche tecniche molto diverse: cerchiamo di capire quali sono le principali tipologie.

 

La piegatrice idraulica, una tipologia molto diffusa

 

Se si parla delle diverse tipologie di piegatrici per lamiere non si può che menzionare subito la piegatrice idraulica, una variante molto diffusa e sempre molto apprezzata per la sua praticità e per il fatto di essere in grado di concludere il suo lavoro in tempi molto celeri.

Anche la resistenza è una caratteristica che viene sempre riconosciuta a queste piegatrici e che sa effettivamente essere preziosa.

Le piegatrici idrauliche hanno una struttura unica in cui sono montati pistoni con doppie righe di scorrimento, e il funzionamento della pressa è dovuto appunto ad una pressione di tipo idraulico.

 

Piegatrice per lamiere elettronica, una variante molto moderna

 

Un’altra tipologia di piegatrice per lamiere, la quale merita di essere considerata una piegatrice particolarmente moderna, è inoltre quella elettronica.

Anche questa piegatrice è molto efficiente e pratica nel suo utilizzo, e il suo funzionamento di fonda appunto su una tecnologia completamente elettronica.

Queste piegatrici sono in grado di distribuire le forze chiamate in gioco in maniera molto efficace, senza che si renda necessario l’impiego di ulteriori tavole di centinatura.

I modelli di ultima generazione sono dotati di schermo touch screen e sono molto pratici nel loro utilizzo, e hanno nel risparmio energetico un ulteriore punto di forza.

 

Un modello semplice ed efficace: le cesoie a ghigliottina

 

Anche le cesoie a ghigliottina sono una tipologia di piegatrice per lamiera: in questi casi il taglio viene eseguito da un operatore non prima che abbia impostato alcuni parametri quali la potenza e l’angolo di taglio.

Sicuramente questi modelli sono più semplici ed essenziali rispetto a quelli menzionati in precedenza, ma sono comunque in grado di garantire un risultato preciso.

 

Richiedere informazioni e preventivi a un’azienda specializzata

 

Se si ha bisogno di una piegatrice per lamiere e non si hanno delle conoscenze tecniche specifiche può essere sicuramente un’ottima soluzione quella di affidarsi a un’azienda specializzata, la quale possa suggerire i modelli più adatti alle esigenze del cliente valutando diversi aspetti quali ad esempio il contesto produttivo in cui il macchinario dovrà essere impiegato.

Rivolgendosi a un’azienda affidabile, la medesima sarà sicuramente in grado di fornire suggerimenti attendibili e soprattutto sarà a completa disposizione del cliente per rispondere ad eventuali richieste di informazione, oppure per fornire dei preventivi relativi ai modelli di interesse.

Va peraltro sottolineato che il Made in Italy è davvero eccellente per quel che riguarda la progettazione e la realizzazione di piegatrici per lamiere, di conseguenza può essere senza dubbio un buon consiglio quello di far riferimento a un’impresa italiana se si intendono acquistare dispositivi come questi.

 

Le informazioni e le immagini presenti in questo articolo sono state prese dal sito www.vicla.eu