Matrimonio in Veneto
Eventi

Matrimonio in Veneto, cosa vuole la tradizione?

La diversità delle varie regioni italiane si percepisce dalle tradizioni e dalle usanze che caratterizzano tutte le occasioni della vita, compreso il matrimonio. Infatti in ogni regione e città il matrimonio viene vissuto secondo i costumi del luogo con attenzione verso i piatti tipici della tradizione, ma anche verso i proverbi, le filastrocche declamate in dialetto. Tutto questo porta a rendere maggiormente divertente questa giornata di festa sia per gli sposi che per tutti i partecipanti alle nozze, parenti ed amici. Il Veneto non si sottrae certamente a questa serie di tradizioni, grazie anche alla sua ricchezza di storia e cultura. Vediamo alcune usanze e tradizioni che sono state portate avanti negli anni nella regione, e che se oggi non vengono più seguite, sono comunque presenti nella memoria delle coppie di sposi di qualche anno fa.

Le location del Veneto per i matrimoni

Oltre che per le tradizioni tipiche del matrimonio, il Veneto, per quanto riguarda le cerimonie di nozze, è conosciuto, per le splendide location che offre, come ad esempio Venezia, con le sue isolette sulla laguna, Verona, città dell’amore per eccellenza con la storia di Giulietta e Romeo, e la meravigliosa cornice naturale offerta dalle Dolomiti, con agriturismi dispersi nel verde della campagna e filari di vigneti. Moltissimi sposi giungono in Veneto per celebrare le loro nozze e festeggiare il giorno più bello della vita con una serie di panorami che lasciano davvero senza fiato. Molte coppie scelgono queste città e questi panorami per il loro viaggio di nozze e per realizzare il loro book fotografico. In alcuni casi gli sposi scelgono di effettuare le fotografie nel capoluogo veneto anche se il matrimonio è stato celebrato altrove, per cui i veneziani ed i turisti che camminano per le calli della città, oppure effettuano un giro in gondola, si trovano di fronte a coppie vestite da matrimonio per la realizzazione delle foto in location affascinanti della Serenissima. Una situazione che molte volte coinvolge anche parenti ed amici quando le nozze vengono celebrate durante il periodo del Carnevale con maschere tipiche del periodo.

La celebrazione del matrimonio a Verona

In alcuni casi, quando il matrimonio viene celebrato con il rito civile, a Verona gli sposi scelgono di fare la celebrazione all’interno della casa dove abitava Giulietta, posando anche sul celeberrimo balcone dal quale la ragazza parlava con Romeo di nascosto dalla famiglia, Anche in questo caso il book fotografico si arricchisce di splendide foto realizzate anche di fronte o dentro l’Arena.

Le usanze delle varie zone del Veneto

Per rendere più ricche le celebrazioni dei matrimoni, gli sposi del Veneto amano ricorrere a una serie di antiche tradizioni popolari, che nello stesso tempo dovrebbero portare buoni auspici per la futura vita di coppia. Una usanza molto diffusa nella zona di Treviso è quella della suocera che attende la futura moglie del figlio davanti alla casa per la consegna della scopa che viene effettuata mentre viene ripetuta una filastrocca in dialetto veneto, facendo così capire alla nuora che sarebbe diventata la donna di casa. Oggi la tradizione, anche se è caduta in disuso, potrebbe richiamare alla mente il passaggio della cura del figlio alla nuora, con le frasi della filastrocca che sono recitate dalla suocera che invitano la nuora a non lamentarsi dato l’aumento delle fatiche a cui è destinata dovendo accudire, oltre alla casa, anche il marito ed i bambini. Un’altra tradizione tipica del Veneto, ormai divenuta desueta vede il coinvolgimento degli sposi e degli invitati e si effettua durante il pranzo nuziale, con l’intonazione di canti che rimandano, anche in maniera molto esplicita all’atto sessuale, ed era un augurio di avere presto dei figli.