Salute

Cosa sono e come trattare le piaghe da decubito

Per poter trattare le piaghe da decubito dobbiamo sapere bene di cosa stiamo parlando. Queste piaghe non sono altro che delle vere e proprie ulcere da pressione che si manifestano quando i tessuti della nostra pelle, a causa di una continua pressione e frizione – come accade nei casi di immobilità protratta – iniziano a danneggiarsi in modo profondo.

Ne abbiamo spesso sentito parlare in quei casi in cui le persone sono costrette a rimanere immobili a letto per periodi veramente lunghi. Il rimanere per giorni e giorni nelle stesse posizioni, fa sì che la circolazione del sangue diventi veramente ridotta e l’ossigenazione dei tessuti quasi nulla.

La pelle inizia prima ad arrossire, poi compaiono le prime lesioni. Se non trattate per tempo, le piaghe da decubito possono diventare veramente un grosso problema, perché possono arrivare a causare delle pericolose e dolorosissime infezioni.

Si possono prevenire le piaghe da decubito?

Sicuramente ci sono una serie di accorgimenti da poter tenere per evitare il sorgere delle piaghe da decubito o perlomeno per ridurne la comparsa.

Bisogna, innanzitutto, cercare di cambiare più spesso possibile la posizione del paziente, in modo che la pressione non avvenga sempre nei medesimi punti. Particolare attenzione va dedicata all’alimentazione dell’infermo, facendo in modo che non presenti carenze particolari e che integri nella sua dieta il corretto apporto di proteine e aminoacidi essenziali, carboidrati e grassi vitamine C, A, K e B, sali minerali e oligoelementi; anche il reintegro dei liquidi deve essere costante.

Si raccomanda di ispezionare tutta la pelle del paziente, perché potrebbero esserci aree nascoste in cui la formazione delle piaghe potrebbe sfuggire al nostro controllo e di fargli indossare tessuti comodi, non sintetici, che evitino particolari attriti con il corpo. Mantenere la pelle della persona fresca e idratata fa in modo che non si formi umidità, terreno fertile per la nascita delle ulcere.

Come trattare le piaghe da decubito?

Se purtroppo, nonostante le varie attenzioni, si iniziano a formare le piaghe, bisogna provvedere a corretti trattamenti per non dar origine a qualcosa di più grave: macerazioni dei tessuti interni, febbre, infezioni che si propagano nel sangue e nelle ossa.

La pulizia delle piaghe è fondamentale. Va fatta con prodotti non irritanti (soluzione fisiologica o salina), a caduta, perché gli spruzzi potrebbero provocare traumi sulla pelle. Le lenzuola vanno cambiate molto spesso, per ridurre la presenza dei batteri.

Fondamentali sono poi i vari ausili medico-sanitari, che hanno la funzione di ridurre la pressione che viene esercitata sulle parti del corpo. Esistono speciali cuscini in fibra, traspiranti, che apportano reali benefici ai pazienti, ed anche una gamma di materassi da decubito che in alcuni casi riescono addirittura a prevenirne la formazione. Sul portale www.ortoausili.it c’è un’intera sezione dedicata a questi prodotti, vitali per le persone che riscontrano questo problema.