Tecnologia

Come migliorare la privacy della propria navigazione

Oggigiorno, grazie alla grande e costante evoluzione del web, chiunque può essere capace di operare attivamente all’interno dell’internet e quindi anche di trasferire all’interno di esso contenuti di vario genere e attraverso i propri dati sensibili. Purtroppo, tali dati personali, che siano foto, video o semplici testi scritti, compongono quell’insieme di informazioni molto importanti che andrebbero difese preziosamente e che, giorno per giorno, riescono a costruire la propria reputazione sul web. Per questo motivo gli utenti della rete dovrebbero stare più attenti e navigare in maniera sicura tra tutti i vari siti internet a disposizione, tentando di salvaguardare prima di tutto la propria privacy online. Di seguito scriviamo alcuni utili consigli per rispettare questa allerta privacy mentre svogliamo le nostre attività su internet:

Scegliere il browser

Anche se quando acquistiamo un device troviamo spesso un browser pre-installato (di solito explorer o chrome), è giusto sapere che tali browser celano abitualmente al loro interno dei codici che permettono di monitorare l’utente che li utilizza. Tra le alternative più consigliate per ovviare a questo problema troviamo il già conosciuto Firefox, ma sono presenti molti altri tipi di browser meno conosciuti che, pur avendo parti dei propri codici uguali a quelli di cui sono composti più famosi, non permettono che i nostri dati possano essere a disposizione di tutti. Tra i più consigliati troviamo i browser Midori e Tor Browser Bundle.

Utilizzare estensioni di sicurezza

Qualunque browser si scelga alla fine di utilizzare si possono comunque abbinare alla nostra navigazione online le cosiddette estensioni. Questi tools sono in grado di bloccare vari casi di monitoraggio invasivo o di portare l’utente direttamente al sito desiderato ma nella versione crittografata effettuando così una navigazione più sicura. Tra questi particolari tipi di componenti aggiuntivi troviamo Disconnect e HTTPS Everywhere.

Crittografare le conversazioni

Un’altra operazione importante che dovremmo eseguire online è quella di crittografare le conversazioni nelle chat che più utilizziamo. Crittografando tali messaggi, infatti, saranno in grado di leggerne il contenuto soltanto i mittenti e i destinatari degli stessi. nonostante i grandi providers di messaggistica come Whatsapp e Telegram offrano già questo tipo di funzione di default, se utilizzassimo altre chat sarebbe bene avallare questo problema con l’utilizzo di applicazioni esterne come Signal.

Motori di ricerca più sicuri

Un’altro elemento a cui prestare particolare attenzione quando parliamo di sicurezza online è quello del motore di ricerca: tutto quello che cerchiamo tramite un motore, infatti, lascia un “segno”. Queste tracce corrispondono ad un insieme di dati riguardanti la nostra attività online. Per evitare che questo accada sarebbe bene utilizzare dei motori di ricerca più affidabili e sicuri, come ad esempio DuckDuckGo o StartPage.

Posta elettronica più sicura

Attraverso le cosiddette e-mail vengono trasferiti ogni attimo una grande quantità di dati da e per tutte le parti del mondo. Tali dati hanno un valore altissimo e dovrebbero però essere salvaguardati maggiormente. Nonostante il provider che utilizzate per la posta elettronica sia rinomato e sembri abbastanza sicuro, è tuttavia probabile che al suo interno vengano attuati dei monitoraggi al fine commerciale. Se voleste questo possibile attentato alla vostra privacy, la cosa migliore da fare è optare per altri provider a pagamento come ProtonMail.

Utilizzare le VPN

L’ISP (Internet Service Provider) degli apparecchi che utilizziamo per navigare sul web, è in grado di riconoscere tutte (o quasi) le nostre azioni online. Se quindi vogliamo difendere in maniera più efficace la nostra privacy e puntiamo una navigazione anonima, la cosa più semplice e corretta da fare è utilizzare delle VPN: delle vere e proprie reti private, a cui è possibile accedervi soltanto tramite credenziali e al cui interno qualsiasi tipo di dato (che sia in download o in upload) è perfettamente criptato. Anche questo servizio ha un piccolo costo che, a nostro avviso, ricopre però i vantaggi che presenta. Tra le VPN più consigliate troviamo Private Internet Access.