banner accademia polacca
tipologie di cartuccia

Scegliere le cartucce giuste è molto importante per chi vuole poter stampare i propri documenti in tutta facilità, non spendendo un capitale per l’inchiostro. E’ assai diffusa, infatti, l’abitudine di acquistare una stampante senza tenere in adeguata considerazione il costo delle cartucce che, a lungo termine, finisce per avere un impatto significativo rispetto all’investimento iniziale sostenuto. Inoltre, scegliere la cartuccia giusta è un fattore decisivo in termini di risultati di stampa, in quanto il consumabile non deve danneggiare la stampante, offrendo un rapporto qualità-prezzo notevole.

Vi forniremo, dunque, alcuni consigli su come scegliere la miglior cartuccia per la vostra stampante.

 

Le opzioni disponibili

 

L’interrogativo più diffuso quando ci si accinge all’acquisto delle cartucce per stampanti è su quale tipologia orientarsi: in particolare, in cosa consiste la differenza fra le originali, compatibili e rigenerate? Prima di approfondire l’argomento, vi informiamo che sul sito Cartucce.com sono disponibili varie marche e modelli per ciascuna di queste categorie di cartucce e che, grazie ad offerte periodiche, potrete scegliere la cartuccia più adatta alle vostre esigenze, risparmiando.

 

Cartucce originali o compatibili?

 

Sono denominate originali le cartucce sviluppate dalla stessa azienda produttrice della stampante. Si presentano come cartucce di altissima qualità, sono quelle con il più alto costo, supportato dal notevole investimento in ricerca, sviluppo e marketing sostenuto dai produttori. La qualità dei risultati di stampa è impeccabile. Sul sito troverete cartucce originali dei migliori marchi come Epson, Hp, Samsung o Lexmark.

 

Non hanno quasi nulla da invidiare alle originali le cartucce compatibili, realizzate da brand diversi da quelli che producono i dispositivi di stampa, i cosiddetti produttori di terze parti. 

La stampante è in grado di leggere il chip di cartucce non originali ed è possibile che mostri alcuni messaggi che invitano ad usare un prodotto raccomandato. Questo non deve spaventarvi perché non producono alcun danno effettivo alla vostra stampante e le prestazioni di quest’ultima rimarranno inalterate;

Questa tipologia di cartuccia, vi garantisce una compatibilità del 100% con il vostro device.

 

Cartucce rigenerate

 

Una cartuccia esausta è sottoposta ad un processo di rigenerazione che prevede una semplice ricarica di inchiostro. Il processo con cui questa operazione viene effettuata richiede notevole cura, dal momento che una cartuccia rigenerata deve avere performance di qualità e anche un’adeguata durata. Il vantaggio di una cartuccia rigenerata risiede nel prezzo, molto più contenuto rispetto ad una cartuccia originale. Anche questi prodotti sono disponibili per tutti i principali brand di stampanti.

Se poi necessitate di cartucce in grado di garantirvi una durata superiore nel tempo, ecco che vi presentiamo un’altra opzione per un acquisto consapevole: le cartucce XL.

 

Il formato XL

 

La tecnologia fortunatamente vi viene incontro, se siete tra coloro che devono stampare una notevole mole di documenti. La maggior parte delle stampanti attualmente in commercio, infatti, supporta le cartucce in formato XL con dimensioni identiche a quelle standard in grado di garantire, però, il doppio delle stampe rispetto ad una cartuccia classica. A cambiare è la quantità di inchiostro presente nel consumabile e, di conseguenza, il numero di pagine che si possono stampare. Le cartucce XL sono pensate per un uso professionale, anche perché cresce la convenienza a parità di costo per singola stampa rispetto ad una cartuccia standard.

Di FA