Moda e abbigliamento

Abbigliamento per commercianti: come acquistare capi per la tua attività

Finalmente, dopo molti anni di sacrifici sei riuscito ad aprire il tuo negozio di abbigliamento: dopo mesi di ricerche hai scelto il locale, poi hai girato tutte le attività commerciali per trovare l’arredamento perfetto, hai scelto lo stile che vuoi dare alla tua boutique e ora non ti resta che trovare il tuo fornitore dal quale acquistare abbigliamento per commercianti da vendere poi ai tuoi clienti.

Prima di toccare questo argomento è però d’obbligo fare una precisazione: vendere un capo a una certa cifra non ti restituirà lo stesso ammontare di profitto; al prezzo di vendita, oltre all’ IVA, bisogna infatti sottrarre il costo a cui lo avrai acquistato dai fornitori.

Pensa perciò a quanto è importante trovare il grossista giusto, da cui potrai acquistare abbigliamento per commercianti a un prezzo tale da permetterti di ottenere un guadagno ottimale: in molti, complice anche la delicata situazione che ci troviamo a vivere per via del Covid-19, decidono di affidarsi a rinomati grossisti presenti sul web, acquistando abbigliamento per commercianti su Ghiraf e avere la certezza di acquistare capi sempre alla moda a prezzi davvero competitivi solo dei migliori brand.

Consigli per acquistare capi di abbigliamento per commercianti

Per aiutarti a scegliere il giusto abbigliamento per commercianti, abbiamo ideato una lista di validi consigli che si riveleranno utili nel prendere quella decisione che ti porterà ad ottenere il maggior profitto possibile.

In primis, bisogna fare attenzione ai falsi fornitori: ci sono persone che si spacciano per grossisti, quando in realtà non fanno altro che acquistare loro stessi capi dai negozi, per venderli a un prezzo maggiorato.

A questo punto è molto probabile che questi capi restino sul tuo scaffale perché per ottenere del profitto dovresti rivenderli a un prezzo proibitivo e non concorrenziale.

Affinché si possano scegliere partner affidabili,  il primo passo da fare è registrare le tua boutique; a questo punto otterrai un nome commerciante e un numero ufficiale di registrazione, così potrai trovare partner non solo affidabili, ma che si fidino di te.

Inoltre, tutto ciò per te rappresenterà un test in più: un partner che non verifica se la tua attività è registrata molto probabilmente vuole venderti il prodotto a un prezzo superiore a quello di ingrosso.

Soprattutto se si è aperto da poco, bisogna acquistare una grande quantità di capi per il tuo negozio: per aprire la tua boutique ti servirà un grande volume di merce, senza contare oltretutto che i grossisti non ti venderanno mai i loro prodotti in piccole quantità.

La tendenza, infatti, è quella di vendere l’intera “scatola” con i capi di abbigliamento per commercianti e non di dividerla vendendone solo alcuni pezzi.

Di fondamentale importanza è andare alle fiere di settore che non sono, infatti, solo per i consumatori che cercano il prodotto giusto, ma che sono rivolte, in particolar modo, per i proprietari di boutique e, in certi casi, ma non sempre, sono su invito del fornitore stesso.

Qui potrai trovare prodotti nuovi da proporre ai clienti e allargare la tua rete di conoscenze.

Altro consiglio fondamentale è quello di risolvere i problemi di spazio; spesso molti negozianti, non hanno un luogo apposito dove tenere la merce: ad oggi, per questo motivo, si può contare sul “drop shipping” un valido servizio che ti permetterà di poter inoltrare l’ordine dei tuoi clienti a un’impresa di spedizioni che ha un magazzino contenente i capi che vuoi vendere; l’azienda poi rileverà la tua richiesta e li spedirà direttamente al tuo cliente.

Infine, tieni sempre da conto i riferimenti degli ordini: abbiamo parlato di drop shipping, spiegando quanto sia utile per te, evitando l’onere di avere un magazzino enorme.

Va detto, però, che anche se è un’altra azienda a spedire i tuoi capi ai clienti, questi verranno a rivolgersi a te qualora dovessero avere qualunque problema.

Meglio, perciò, non farsi trovare impreparati e avere sottomano tutti i riferimenti, così da sapere precisamente a cosa si riferiscono le eventuali lamentele e poter risolvere il problema in maniera efficiente.