Moda e abbigliamento

3 idee geniali per promuovere il tuo marchio di abbigliamento

Dopo aver creato un marchio vincente e lanciato il tuo brand di abbigliamento, la prossima sfida più grande (oltre ad assicurarti che le tue collezioni vengano realizzate in tempo e nel rispetto del budget) è commercializzarlo.

Di questi tempi, a meno che tu non abbia un sacco di soldi, il modo migliore per iniziare a promuovere il tuo marchio di abbigliamento è tramite il marketing online e il coinvolgimento sui social media. In effetti, sempre più persone acquistano abbigliamento online e quindi è ciò più facile che cercare di raggiungere il tuo pubblico di destinazione tramite punti vendita al dettaglio e tradizionali.

Sebbene l’argomento sul marketing del tuo marchio di abbigliamento sia vasto e abbia bisogno di una serie di articoli approfonditi per trattarlo in modo esaustivo, ho deciso di iniziare la conversazione in questo post con solo 3 idee “killer” che puoi iniziare a implementare subito nel tuo marketing.

Idea 1: Crea uno slogan accattivante

L’unica cosa che puoi fare in questo momento e creare un fattore di differenziazione per il tuo marchio è inventare uno slogan o un “grido di battaglia” che si colleghi emotivamente al tuo mercato di riferimento. Ad esempio, se ti rivolgi a un pubblico femminile che ama viaggiare, puoi pensare a idee per riunirle su una causa comune. Questa potrebbe essere la libertà di viaggio. O forse il potere che si ottiene viaggiando per il mondo. Quindi qualcosa come “Travel With Attitude” o “Wear The Power” potrebbe essere un ottimo slogan accattivante e aggiungere anche una dimensione diversa al tuo marchio principale.

Ecco alcuni esempi di ottimi slogan di marchi di abbigliamento:

  • LEVI’S – A STYLE FOR EVERY STORY
  • ALEXANDRA – CLOTHES THAT MEAN BUSINESS
  • DIESEL – BE STUPID
  • CALVIN KLEIN – NOTHING COMES BETWEEN ME AND MY CALVINS
  • LEE. THE JEANS THAT BUILT AMERICA

Idea 2: Non sottovalutare l’importanza dell’etichetta

Molti marchi vogliono raccontare il fatto di utilizzare fabbriche etiche, materiali pregiati e avere trasparenza radicale. Molti marchi di moda affermano di utilizzare i materiali migliori, ma la maggior parte non parla delle fabbriche che usano, delle condizioni in quelle fabbriche e del possibile sfruttamento. Questi messaggi vengono principalmente comunicati con un modo principale: le etichette per vestiti.

Ogni etichetta contiene al suo interno informazioni preziose per capire la qualità del prodotto come il luogo di produzione, i materiali utilizzati, il tipo di lavaggio consigliato, ecc ecc.

Tuttavia spesso si sottovaluta l’importanza dell’etichetta come oggetto di design per migliorare e rafforzare il proprio concetto di brand

Idea 3: Trova un partner promozionale

È naturale considerare tutti gli altri attori nel tuo segmento di mercato come concorrenti. Comunque facendo più attenzione, potrai aziende che potrebbero essere anche partner.

Ad esempio, se trovi un marchio specializzato in costumi da bagno ma ha anche altri articoli simili ai tuoi, sarebbe una buona idea collaborare con quel marchio e promuovere offerte incrociate. Il potere della partnership nel settore della moda e dell’abbigliamento merita un posto a parte. Tenere gli occhi aperti e cercare attivamente opportunità di partnership può fare miracoli per la tua promozione e il risultato finale. In questi giorni è sempre più importante sfruttare il sistema di influencer sui social media per far notare il tuo marchio. Il pubblico di destinazione della Gen-Z dipende e crede nelle prove sociali e nelle raccomandazioni quasi completamente e gli influencer svolgono un ruolo vitale nel colmare questa lacuna. Anche grandi marchi collaborano occasionalmente per espandere la loro reciproca influenza.

Ad esempio, Louis Vuitton e BMW si sono uniti in una partnership per creare una gamma esclusiva di prodotti di valigeria di lusso realizzati in fibra di carbonio del lancio della BMW i8.