serratura
Casa e immobiliare

Quando è meglio cambiare la serratura di casa?

Cambiare la serratura di casa può essere una gran seccatura. Molti, infatti, cercano di non cambiarla mai sia per evitare le spese che questo comporta, sia perché associano questo evento al fastidio che si prova quando si perdono le chiavi di casa e si è costretti a cambiare a serratura. ma questo comportamento è sbagliato perché cambiare la serratura può essere un intervento a basso prezzo, basta chiamare un artigiano, come Fabbro Monza e Provincia, competente ed economico che non ti faccia spendere molto, e, soprattutto, perché evitare di cambiare la serratura per lunghi periodi di tempo può essere un serio rischio per la sicurezza.

Sono tantissimi gli italiani che, per evitare intrusioni di ladri e malavitosi in generale, hanno scelto di proteggersi installando una porta blindata di buona qualità, magari investendo molto in questo acquisto. Ma, per uno scassinatore medio, la porta blindata non rappresenterà davvero un problema se la serratura non è all’altezza. Il mercato delle serrature è sempre in costante evoluzione ed aggiornamento proprio perché, con il passare del tempo, i ladri scoprono i punti deboli dei modelli di serratura più antiquati per riuscire ad aprirle in brevissimo tempo e senza alcuna difficoltà. Ma quando è meglio cambiare la serratura di casa?

Cambiare la serratura per motivi di sicurezza

Quando si tratta di cambiare una serratura, i motivi sono sempre strettamente connessi alla sicurezza tua e della tua casa. La chiave di casa è un oggetto a cui bisognerebbe stare davvero molto attenti: i ladri di oggi sono in grado di duplicare una chiave in pochissimo tempo, senza nemmeno aver bisogno di sottrarti la chiave per farlo. Ecco perché, sarebbe buona norma e regola cambiare la serratura di casa quando perdi di vista le chiavi, anche se poi riesci a ritrovarle.

Un altro buon momento per cambiare la serratura di casa è quando è passato molto tempo dalla sua installazione: una serratura antiquata ti mette molto più a rischio di una nuova. Molti italiani non lo sanno nemmeno, ma esiste un particolare tipo di grimaldello, chiamato chiave bulgara, che è in grado di aprire, silenziosamente ed in pochi minuti, una grandissima parte delle serrature a doppia mappa installate in Italia. Per risolvere questo problema basterebbe, appunto, dotarsi di una nuova serratura.

Quando ci si trasferisce in una nuova casa, tra traslochi e cambi di intestazione delle bollette, è normale sottovalutare l’enorme rischio che si corre nel non cambiare immediatamente la serratura della porta di casa. Tuttavia, è davvero importante sostituirla il prima possibile: i vecchi inquilini potrebbero aver smarrito le chiavi, potrebbero averne consegnato dei duplicati ad amici o a parenti stretti o altro ancora.

Alternativa alle serrature tradizionali

Un buon motivo per sostituire la tua attuale serratura potrebbe essere per disfarti definitivamente delle chiavi. In commercio da qualche anno, infatti, puoi trovare delle smart lock, o serrature intelligenti, che possono essere aperte tramite l’uso del proprio cellulare o tramite un apposito dispositivo. Una delle funzioni più utili di queste serrature è quella di poter essere aperte dalla distanza, garantendo l’accesso a un ospite arrivato prima del previsto, oppure per fronteggiare situazioni di emergenza. Le smart lock hanno prezzi variabili, a seconda del grado di sicurezza che possono offrire. C’è da dire che nonostante la tecnologia sia già avanzata, è preferibile affidarsi alle serrature tradizionali qualora occorresse maggiore protezione. Le smartlock sono consigliate in caso di cancelli e portoncini, oppure per le porte interne di casa o albergo. Nelle porte principali di casa, invece, è preferibile utilizzare solo serrature a cilindro europeo.