Eventi

Il meglio della Milano Fashion Week

La cinque giorni della Milano Fashion week 2019 dedicata alla primavera estate 2020 ha regalato tante sorprese ed emozioni. I brand più importanti hanno delineato quelle che saranno le tendenze del prossimo anno con 60 sfilate, 50 eventi e più di 100 presentazioni. L’evento di moda più importante ha visto sfilare circa 170 collezioni tra brand classici e nuovi, incentrate su uno sguardo nuovo rivolto al futuro. Ma non sono mancate neanche le sorprese, come ad esempio il ritorno in passerella della fantastica Jennifer Lopez.
Andiamo a vedere ora quali sono stati i protagonisti che hanno dominato le passerelle nella Milano Fashion Week 2019.

Versace

Sicuramente lo show portato in scena dal brand è stato uno dei migliori. Una collezione, quella presentata da Versace, basata sulla sensualità e la sfrontatezza con spacchi profondi e spalloni very bold. Molto curiosi sono stati i turbanti con cui hanno sfilato molte modelle; un look particolare e accattivante che non passa di certo inosservato.
Ma il momento clou della sfilata è stato sicuramente il ritorno in passerella dopo vent’anni di Jennifer Lopez per indossare l’iconica Medusa. Ad introdurla è stata la voce di Donatella che chiede a google di cercare il Versace Jungle Dress. Ed ecco che spunta lei, Jlo, con lo stesso vestito indossato ai Grammy Awards del 2000 e che già all’epoca suscitò la curiosità di milioni di persone.

Prada

A questo brand va sicuramente riconosciuto il merito di sapersi rinnovare e saper sorprendere sempre. Le sfilate si sono basate su continui riferimenti agli anni 50′ e 70′ e con un mood giocoso e divertente sempre in primo piano. A conferma di ciò sono la mescolanza di tessuti diversi come macramé, pelle, velluto, paillettes e paglia che hanno permesso al brand di essere tra i protagonisti della Milano Fashion Week 2019.

Gucci

Lo show di Gucci si è aperto con la sfilata di 21 modelli su di una passerella mobile. A sfilare capi che richiamano gli anni 70′, gonne midi, accessori esagerati. Alessandro Michele si inserisce nella sfida del racconto del futuro della Milano Fashion week 2019 cercando di togliere più che di aggiungere, proponendo lo stile della maison ma in una nuova forma. Uno spettacolo niente male che ha saputo catturare l’attenzione dei presenti.

Armani

Tra il meglio della Milano Fashion Week non si può non citare Armani. Una sfilata con toni neutri e nuance eteree. Lo stile Armani fornisce una collezione capace di suscitare sensazioni uniche basata sulla trasformazione degli elementi naturali della terra in abiti. Sessantasette look che hanno stupito tutti e in più il ritorno della collezione di borse la Prima, per dare uno sguardo anche alla tradizione del brand. Anche quest’anno dunque Armani si rende protagonista della Milano Fashion Week.

Altri brand protagonisti

Grande anche lo spettacolo proposto da Jil Sander, da sempre garanzia di alta qualità e che quest’anno porta in passerella sperimentazioni come la camicia maschile e look con stampe marmoree, perline ericami in rafia.
Max Mara presenta una collezione con impermeabili e tailleur a tre pezzi in Principe Galles, gonne a stampa Paisley e una vasta varietà di accessori. In particolare borse mini, stivali ad alto tacco e tanto altro.
Maison Margiela fornisce una proposta davvero interessante e unica capace di stupire con un richiamo all’istituzione del matrimonio con i capi con scritto just married o al tulle bianco.

Borse della Milano Fashion week 2019

Passiamo ora alle borse più trendy che si sono viste alla Milano Fashion week 2019. Non sono mancati infatti pezzi inediti basati sull’innovazione come il progetto di Michael Anastassiades, il designer cipriota che ha puntato sul flauto che collega il manico della borsa ma che è presente anche nei gioielli 24 carati. Ma è possibile trovare anche l’iconica borsa wire bag di Kissi che ha utilizzato colori appariscenti e allo stesso tempo monocromatici. Carly Simon e Lou Dillon presentano invece Minibag a tinte forti con postine in cuoio naturale e secchielli di pelle con particolari interessanti come la chiusura plettro in ottone dorato. Tra i modelli di borse da citare c’è poi sicuramente anche quella della maison parigina Lancel, che con la borsa Premier flirt in morbida pelle e il taschino sul fronte sarà indubbiamente tra i protagonisti della prossima stagione estiva.
Infine è da menzionare anche la collezione di De Marque, che presenta borse con cover intercambiabili ed estremamente innovative. Prodotti artigianali e completamente made in Italy.

Principali eventi

Come abbiamo detto all’inizio sono stati veramente tanti gli eventi che si sono tenuti durante la fashion week. Tra i più importanti il pink party organizzato da Pomellato con ospiti Chiara Ferragni e Jasmine Sanders o lo special dinner al giardino de La Brisa organizzata per celebrare Boyy x Mytheresa con ospiti le influencer Tamu McPherson e Candela Pelizza. All’apollo Club è stato invece organizzato un’evento da Max&Co con ospite Olivia Palermo.