Shopping Online

Alcune curiosità sulla bandiera svizzera

La bandiera svizzera è conosciuta in tutto il mondo, semplice e utilizzata su molti prodotti tipici della zona, proprio perché gli abitanti della nazione sono molto patriottici e dunque lo sentono profondo come simbolo di appartenenza. Per quanto riguarda le curiosità è davvero una bandiera piena di storia e di curiosità, che andremo insieme a vedere.

Una bandiera particolare già dalla forma

La maggior parte delle bandiere di tutte le nazioni ha una forma rettangolare, mentre quella della Svizzera si distingue essendo quadrata. Non è però la forma fissa, ad esempio le flotte navali hanno la stessa identica bandiera ma rettangolare, ed anche quella portata alle olimpiadi è un rettangolo, si pensa per adeguarsi alle misure delle altre nazioni.

Croce, simbolo utilizzato da molte nazioni

La croce, dopo stelle e scudi, è il terzo simbolo tra i più utilizzati al mondo per le bandiere. ma cambia naturalmente sfondo e regole per la croce stessa. La costituzione Svizzera regolamenta con delle semplici indicazioni il disegno che dev’essere apposto sulla bandiera: una croce verticale libera, in campo rosso, i cui bracci sono un sesto più lunghi che larghi.
Per anni il colore rosso non era regolamentato dalla giusta tonalità, ma nel 2006 è stato dichiarato ufficialmente il Pantone 485 C. In precedenza la confusione era tale che si arrivava a vedere basi color cremisi o quasi rosa antico, e veniva collegata alla Svizzera solamente per la croce regolamentare.

Le origini di una bandiera patriottica

Come abbiamo già detto il popolo svizzero sente la bandiera come simbolo di appartenenza e quindi anche nelle sue origini nasce con quella funzione.
Nel 1339, durante la battaglia di Laupen si narra che tutti i cantoni uniti si cucirono questa bandiera sulle divise come distinzione da Austriaci e Lanzichenecchi che avevano croci simboliche, ma differenti da quella svizzera. Possiamo dire che questa è la prima volta che in via ufficiale venne utilizzata la bandiera. Da qui poi iniziarono le varie regolamentazioni fino ad arrivare al simbolo odierno che campeggia nella maggior parte di case e luoghi istituzionali della nazione.

Il rosso, un colore dalle mille possibili origini

Ogni nazione nella quale bandiera troviamo il color rosso e cerchiamo il significato troviamo differenti versioni. Per prima cosa si pensa sia il sangue dei martiri, o dei caduti per la patria. Questa versione è data da molte nazioni, compresa l’Italia. Mentre nel caso della Svizzera la versione ufficiale è quella del sangue di Cristo, una versione più mistica ma che resta nel rispetto delle origini, sarebbe infatti servito a proteggere gli avi durante le battaglie.

La Croce Rossa Italiana, una bandiera svizzera al contrario

Non vi sono versioni ufficiali che dicano quanto sia reale questa teoria, ma molte sono le ipotesi che sostengono che la bandiera svizzera ed il simbolo della Croce Rossa Italiana seguano le stesse regole con il solo scambio di colori, ovvero sfondo bianco e croce rossa. Le dimensioni del simbolo seguono le stesse regole di quelle della costituzione svizzera, quindi l’ipotesi che ci sia correlazione non è poi tra le più strampalate.