Come scegliere i centri massaggi a Roma

Se vi trovate a Roma e soffrite di mal di schiena oppure volete solo rilassarvi un po’, quello di cui avete bisogno è di un centro massaggi.

Scegliere tra i tanti disponibili può sembrare un gioco da ragazzi grazie alle moderne tecnologie, ma può anche nascondere numerose insidie, quindi meglio valutare bene le varie possibilità.

Tutti abbiamo bisogno di un bel massaggio, per rinvigorirci, per migliorare la nostra forma fisica, oppure solo per rilassarci.

Potrebbero aver bisogno di un massaggio anche: chi soffre di mal di testa, mal di schiena, insonnia, stress, ansia, dolori mestruali, cellulite e altri ancora.

 

Tipi di massaggi offerti nella capitale

 

Attualmente esistono innumerevoli tipologie di massaggi offerti a Roma.

Le categorie classiche sono: il massaggio “rilassante” (per chi soffre di stress oppure vuole solo un pò di coccole); “sportivo” (è parte dell’allenamento di ogni atleta); “riabilitativo” (per chi deve rimettersi dopo un’operazione); “estetico” (per la cellulite o per altre malformazione della pelle).

Categorie meno classiche e più in voga: il massaggio “thailandese”, il “foot massage”, il massaggio “shiatsu”, l’oil massage, il massaggio “tantrico” e altri.

Tra questi da provare assolutamente sono: il “thailandese“, il “foot” e lo “shiatsu“, “tantra“.

Il “thai” viene fatto a terra su un materassino; vi doteranno di un pantaloncino di cotone, per il resto è importante fare tutto ciò che vi dirà il massaggiatore, che vi farà scrocchiare tutte le ossa.

Il “foot massage” viene effettuato su una poltrona dove il massaggiatore si dedicherà ai vostri piedi e alle vostre gambe; è indicato per chi cammina molto a piedi.

Lo “Shiatsu” è il più conosciuto massaggio giapponese; essendo molto delicato è molto apprezzato.

Non esiste un solo tipo di shiatsu, ne esistono varie tipologie: il Namikoshi (la cui particolarità è la pressione sui punti vitali), il Masunaga (si fonda sulle tecniche di stimolazione dei meridiani), il Meiso Shiatsu (mette insieme i primi due metodi più il massaggio delle fasce comunicanti).

E’ importante rilassarsi completamente per facilitare il compito dell’operatore.

Si svolge su un materassino giapponese oppure e non avrete bisogno di particolari indumenti.

 

Manovre di massaggio specifiche

 

  • Concediti un massaggio cinese roma eurLa percussione: serie di pugni o colpetti dati con la mano semichiusa;
  • la frizione: la mano del massaggiatore aderisce sulla pelle facendola fluire verso il basso con movimenti ovaloidi coincisi;
  • lo sfioramento: la mano del massaggiatore non aderisce come nel precedente alla pelle, ma la sfiora con una minima pigiatura;
  • l’impastamento superficiale: il comprimere e rilasciare la pelle;
  • l’impastamento profondo: il comprimere e rilasciare i muscoli;
  • la vibrazione: l’azione di premere unita a un movimento a pendolo.

 

Insidie nascoste nei centri di Roma

 

Per trovare un buon centro massaggi a Roma è indispensabile saper scegliere tra le tante proposte.

Il rischio è quello di imbattersi in un bordello mascherato da centro massaggi o in alberghi super lussuosi e quindi costosissimi.

Iniziate quindi togliendo di mezzo centri massaggi pubblicizzati da massaggiatrici poco vestite, che a tutto fanno pensare tranne che i massaggi e alle SPA dentro gli alberghi di lusso, in quanto potete avere lo stesso trattamento in un centro per meno euro.

 

Optate solo per figure professionali abilitate

 

Ancora oggi non esiste una una legge che legalizzi massaggiatori di tecniche come lo shiatsu, che in altri paesi sono riconosciutissimi.

In Italia come in altri paesi occidentali, le uniche figure professionali abilitate ad aprire un centro massaggi, sono estetista e fisioterapista.