Com’è fatta una porta blindata?

Oggi più che mai si avverte la necessità di proteggere le abitazioni da possibili intrusioni o tentativi di effrazione, ciò in conseguenza di un preoccupante incremento dei furti in casa, documentato dalle più recenti statistiche.

La porta blindata

Per questa ragione si ricorre a dispositivi e accorgimenti capaci di garantire contro l’intrusione di malintenzionati, come i sistemi d’allarme, i videocitofoni e le telecamere a circuito chiuso, le grate alle finestre e i vetri antisfondamento. Uno degli strumenti più utili ed efficaci per impedire le intrusioni e le effrazioni é da sempre la porta blindata.

Una porta blindata è costituita da alcuni elementi essenziali quali:
– telaio e controtelaio;
– zanche incassate nella muratura;
– cerniere;
– lamiera in acciaio esterna ed interna;
– aste di chiusura;
– deviatore di chiusura superiore e inferiore;
– doppia guarnizione di battuta;
– montanti di rinforzo;
– longarone di rinforzo;
– maniglia;
– aste di chiusura;
– serratura e cilindro di sicurezza;
– spioncino;
– limitatore di apertura;
– lama parafreddo;

Una buona porta blindata inoltre, può disporre di un sistema di coibentazione termoacustica.

Alcuni degli elementi elencati, sono deputati più degli altri, a garantire la sicurezza ovvero: la serratura, il cilindro, le lamiere in acciaio, le zanche e i montanti di rinforzo.

I livelli di sicurezza della porta blindata

In base alla capacità della porta blindata di resistere ai tentativi di effrazione, al suo livello di isolamento termoacustico e al tipo di cilindro e serratura montati, si distinguono ben 6 livelli o ‘classi’ di sicurezza. La normativa di riferimento è la Uni En1627. Al fine di attribuire a ciascuna porta il giusto livello di sicurezza, la stessa viene sottoposta a specifici test per definirne il tempo di effrazione opportunamente sottoposta a carichi manuali, statici e dinamici.

Finiture e rivestimenti

Il mercato delle porte blindate offre ampia varietà di scelta di materiali, finiture e rivestimenti, atti a garantire l’estetica desiderata. I pannelli, specie quelli interni, potranno essere tinteggiati in base all’ambiente circostante e costituiti da materiali quali il laminato, il legno massello o il laccato. Si potranno utilizzare elementi in PVC, in acciaio e addirittura inserire inserti in vetro, opportunamente trattato per renderlo blindato e antiproiettile.

Accessori della porta

Come molti prodotti, anche la porta blindata può essere corredata da optional, ovvero componenti aggiuntivi che possono renderla più tecnologica e performante. Si potrà dotare infatti di comode serrature motorizzate a gestione elettronica con o senza display e chiave elettronica. Per garantire maggiore sicurezza, si potrà richiedere l’installazione di serrature con apertura mediante riconoscimento dell’impronta digitale e chiavi a duplicazione protetta.