Elisabetta Franchi, la filosofia di un’emiliana doc regalata al mondo della moda

Tutti conoscono il marchio Elisabetta Franchi che con i suoi numerosi negozi monomarca sparsi per il mondo ha saputo imporsi con tenacia e passione nel mondo dell’abbigliamento femminile. Ma forse non tutti conoscono da vicino l’omonima stilista, colei che ha dato vita al marchio in quel di Bologna e che di anno in anno ha visto crescere sempre più la sua creatura.

Un’emiliana doc Elisabetta Franchi: forte, tenace, volitiva, appassionata. Negli Anni Ottanta, da commessa in un negozio di abbigliamento decide con coraggio di fare un passo in più, quello che molti avrebbero definito come “il passo più lungo della gamba” ma che in realtà si è poi rivelato un grande business.

Inventa le collezioni, intesse rapporti con collaboratori, fornitori e persino concorrenti. Elisabetta Franchi ha anche sofferto la morte improvvisa del marito ma sono le cose brutte della vita che ti rendono ancora più forte e si rimette a capo dell’azienda e come ella stessa afferma in una bellissima intervista rilasciata a D.it di Repubblica “il segreto è non fermarsi mai, non accontentarsi mai”. Per questo oggi il marchio può vantare di essere anche un’importante realtà finanziaria e di business anche all’estero. L’azienda ha chiuso nel 2016 con 102 milioni di euro di ricavi (+1,1%).

Un’importante realtà di moda avendo anche aperto nel 2015 le passerelle di Milano Moda Donna e avendo scommesso anche sullo sportwear come dailywear: le occasioni della vita quotidiana – anche quelle apparentemente più scontate come uscire per andare in ufficio o al centro commerciale – diventano opportunità fashion per indossare capi pratici ma hi – tech, accessori tecnici ed innovativi. Sport, tempo libero e glamour si fondano come athleisure, tendenza di moda che combina le occasioni formali con gli abiti sportivi e per il tempo libero, tendenza che Venssa Friedman, autorevole critica di moda del  New York Times, ha sancito come successo apprezzato dagli stilisti d’alta moda. Ed Elisabetta Franchi non poteva che “stare sul pezzo”.

Qual è lo spirito del marchio Elisabetta Franchi? Lo comunica la stessa stilista nell’intervista di cui sopra quando rivolgendosi alle donne dice “non scopritevi per attirare l’attenzione degli uomini. Imparate invece l’arte di vestirvi. Se scendete a patti con la volgarità, alla fine siete destinate a perdere”.  Parole emblematiche che comunicano la filosofia del brand, l’essenza viva di ogni collezione, autunno, inverno, primavera o estate che sia…Elisabetta Franchi veste la donna raffinata ed elegante, la donna che non usa l’abbigliamento per sedurre in modo volgare, ma per comunicare la sua sobria sensualità. La donna vestita Franchi si veste con creatività e fantasia, stile e innovazione, scegliendo con cura abiti e accessori, capi spalla e scarpe, indossando colori, sfumature, tinte unite o fantasie che parlano di sè e della propria personalità, senza rinunciare a stupire con ironia e garbo. La donna Elisabetta Franchi è straordinariamente sexy, emana energia positiva…è l’emblema e l’identità della donna italiana, vera, tenace, dinamica.